PERCHÉ ANCHE CHI FA SPORT PUO’ AVERE LA CELLULITE?

L’attività fisica è fondamentale per l’eliminazione della cellulite.

Tutti oramai sanno che lo sport permette di:

  • modellare, tonificare e snellire efficacemente il corpo
  • velocizzare il metabolismo
  • aumentare la massa muscolare
  • diminuire la massa grassa.

E’ indispensabile però che l’attività fisica sia fatta nelle giuste dosi per non alterare il corretto funzionamento del nostro organismo.

Un’attività  blanda, ma quotidiana da’ maggiori risultati rispetto ad un’attività pesante, frequente o saltuaria.

Gli allenamenti leggeri, infatti, sono più utili al rimodellamento del corpo e con meno effetti collaterali rispetto ad allenamenti molto impegnativi.

Vi sarà capitato più volte di parlare con vostre amiche che hanno iniziato a correre dall’oggi al domani per dimagrire. Spesso questi fisici, non affatto preparati, dopo un po’ iniziano a manifestare grossi problemi collaterali.

Ricordo ancora la mia cara amica Teresa, impiegata di 45 anni e amante del divano,  quando intraprese la sua prima battaglia contro la bilancia e la cellulite. In principio iniziò con una dieta “fai da te” e una leggera camminata, però ben presto si è trasformata in una corsa quotidiana di circa un ora che l’ha portata ad un’infiammazione delle articolazioni impedendole così di poter vivere bene. Quindi Teresa ha abbandonato tutto ed è tornata a sdraiarsi nel divano, dolorante e demoralizzata, ormai convinta che non riuscirà mai e poi mai a dire addio a quegli inestetici buchetti e a quei chili in più tanto odiati.

Inoltre, un’attività fisica intensa come la corsa, crea delle microlesioni per via dell’impatto traumatico tra piede e suolo.

Queste  favoriscono gli inestetismi e, l’acido lattico conseguente a un allenamento molto impegnativo ostacola la corretta circolazione sanguigna e l’ossigenazione dei tessuti, agevolando così la formazione di cellulite.

Anna, studentessa universitaria di 24 anni, dopo aver passato la giornata sopra i libri usciva a correre per mantenere la linea e per debellare quell’odioso materassino che aveva nei glutei e che la assillava dai tempi del liceo. Dopo un mese di estenuanti sacrifici era dimagrita  3 Kg, ma senza avere risultati per quegli antiestetici buchetti, anzi, la sua situazione era peggiorata. Disperata per l’ennesimo fallimento non sapeva più cosa fare.

Quella sera, mentre tornava dalla sua corsa, demoralizzata e demotivata, la incontrai per caso. Era dai tempi della scuola che non ci vedevamo. Fu emozionante incontrarla, è stato come tornare indietro nel tempo. Scambiammo due parole, così, come succede tra amiche, e vedendola tanto rattristata  mi raccontò cosa la preoccupava.

Ma che coincidenza….

Le raccontai che sono riuscita a fare il lavoro che sognavo da ragazza e del nostro nuovo metodo:

“PanciaSnella”, di quanti anni mi sono serviti per studiarlo e metterlo a punto e di quanto fosse semplice da fare. I suoi occhi si sono illuminati, ha capito che forse per lei c’era veramente una speranza di un risultato. Ci salutammo così, senza aggiungere altro.

Poi un giorno è venuta a trovarmi e grazie al nostro metodo “PanciaSnella” e alla sua perseveranza  è riuscita finalmente a ritrovare la forma perfetta che cercava da tempo.

E’ possibile raggiungere un obbiettivo, basta riuscire a trovare la strada giusta e, quest’ultima,  non è mai formata da un’unica azione, ma bensì dall’insieme di più azioni finalizzate al raggiungimento di un obbiettivo comune che ti può cambiare la vita.

Se anche a te interessa ,come ad Anna, avere chiarimenti sul nostro metodo esclusivo: ”PanciaSnella” non perdere tempo, chiamaci subito allo 0575/736748. Sarò lieta di averti in istituto per valutare con TE il tuo problema e discuterne insieme.

Ti aspetto!

Simona, la tua consulente di bellezza, ideatrice del metodo PanciaSnella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *