Scopri i 9 CIBI KILLER che “ammazzano” il tuo organismo.

Credo che anche per te, che leggi questo articolo, sia chiaro che mangiare sano sia importantissimo.

Fondamentale, per far funzionare bene il nostro organismo, è introdurre tantissima verdura, una equilibrata quantità di frutta, pane e pasta integrale, proteine animali e vegetali e grassi in piccole quantità.

Non sto a dilungarmi sulle motivazioni di tutto ciò, dò per scontato che tu lo sappia già, ma voglio elencarti, ad uno ad uno, tutti quegli alimenti che non vanno mangiati, perché sono i veri responsabili della tua rovina.

  1. CARBOIDRATI RAFFINATI
  2. CARNI LAVORATE
  3. ZUCCHERI
  4. CIBI MODIFICATI
  5. CIBO SPAZZATURA
  6. DOLCI RAFFINATI
  7. ALCOLICI
  8. CAFFE’(non più di due al giorno)
  9. LATTE E LATTICINI (per molti ma non per tutti)

Se leggi con attenzione e ti fermi un attimo a riflettere in questo elenco sono riportati tutti gli alimenti che mangiamo maggiormente. Alcuni sono dannosi perché  così raffinati che hanno perso tutti i valori nutrizionali di un tempo, dando spazio, per la maggior parte, a calorie vuote di nutrienti; gli altri sono tutti gli snack e bibite che il mercato alimentare ha creato e crea ancora, riuscendo a prendere per la gola (letteralmente per la gola) tutti i golosoni come me, purtroppo!

Ma allora? Cosa devi fare?

  • Cerca di mangiare integrale
  • Mangia cibi non preconfezionati
  • Evita i fritti……..sono buoni, ma fanno così male che diventano cattivissimiJ
  • Prediligi il miele allo zucchero bianco ed ai dolcificanti
  • Ritorna agli alimenti semplici
  • Bandisci i dolci raffinati, al massimo consumane una porzione a settimana (ho detto a settimana, non a sera….ricorda!)
  • Non bere alcolici, gonfiano e sono ricchissimi di zuccheri
  • Limita i caffè ad un massimo di due al giorno.. lo so! E’ dura, ma riuscirai a stare sveglia ugualmente.
  • Non esagerare con i latticini. Molte persone ne sono intolleranti. Te ne puoi accorgere perché causano: mal di testa, picchi insulinici, disbiosi intestinale con conseguente gonfiore, diarrea o stitichezza, riduzione della forza, cambiamenti dell’umore, cistiti e candida vaginale.
  • Prediligi le cotture a bassa temperatura.

Ognuno di noi se riesce ad eliminare o limitare al massimo i CIBI KILLER  e potenziare gli altri alimenti avrà molteplici miglioramenti sia a livello estetico che fisico. La pelle risulterà più tonica, perché nutrita in modo migliore e più levigata, perché soffrirai meno di ritenzione idrica e di cellulite.

Il tuo intestino funzionerà in modo ottimale, i tuoi organi avranno i giusti nutrienti e tu ti sentirai piena di energia.

Ora che sai tutte queste cose non aspettare più!

Sconfiggili, evitali, e vedrai che starai molto, molto meglio!

A presto,

Simona, la tua consulente di bellezza, ideatrice del metodo PanciaSnella.

PERCHÉ ANCHE CHI FA SPORT PUO’ AVERE LA CELLULITE?

L’attività fisica è fondamentale per l’eliminazione della cellulite.

Tutti oramai sanno che lo sport permette di:

  • modellare, tonificare e snellire efficacemente il corpo
  • velocizzare il metabolismo
  • aumentare la massa muscolare
  • diminuire la massa grassa.

E’ indispensabile però che l’attività fisica sia fatta nelle giuste dosi per non alterare il corretto funzionamento del nostro organismo.

Un’attività  blanda, ma quotidiana da’ maggiori risultati rispetto ad un’attività pesante, frequente o saltuaria.

Gli allenamenti leggeri, infatti, sono più utili al rimodellamento del corpo e con meno effetti collaterali rispetto ad allenamenti molto impegnativi.

Vi sarà capitato più volte di parlare con vostre amiche che hanno iniziato a correre dall’oggi al domani per dimagrire. Spesso questi fisici, non affatto preparati, dopo un po’ iniziano a manifestare grossi problemi collaterali.

Ricordo ancora la mia cara amica Teresa, impiegata di 45 anni e amante del divano,  quando intraprese la sua prima battaglia contro la bilancia e la cellulite. In principio iniziò con una dieta “fai da te” e una leggera camminata, però ben presto si è trasformata in una corsa quotidiana di circa un ora che l’ha portata ad un’infiammazione delle articolazioni impedendole così di poter vivere bene. Quindi Teresa ha abbandonato tutto ed è tornata a sdraiarsi nel divano, dolorante e demoralizzata, ormai convinta che non riuscirà mai e poi mai a dire addio a quegli inestetici buchetti e a quei chili in più tanto odiati.

Inoltre, un’attività fisica intensa come la corsa, crea delle microlesioni per via dell’impatto traumatico tra piede e suolo.

Queste  favoriscono gli inestetismi e, l’acido lattico conseguente a un allenamento molto impegnativo ostacola la corretta circolazione sanguigna e l’ossigenazione dei tessuti, agevolando così la formazione di cellulite.

Anna, studentessa universitaria di 24 anni, dopo aver passato la giornata sopra i libri usciva a correre per mantenere la linea e per debellare quell’odioso materassino che aveva nei glutei e che la assillava dai tempi del liceo. Dopo un mese di estenuanti sacrifici era dimagrita  3 Kg, ma senza avere risultati per quegli antiestetici buchetti, anzi, la sua situazione era peggiorata. Disperata per l’ennesimo fallimento non sapeva più cosa fare.

Quella sera, mentre tornava dalla sua corsa, demoralizzata e demotivata, la incontrai per caso. Era dai tempi della scuola che non ci vedevamo. Fu emozionante incontrarla, è stato come tornare indietro nel tempo. Scambiammo due parole, così, come succede tra amiche, e vedendola tanto rattristata  mi raccontò cosa la preoccupava.

Ma che coincidenza….

Le raccontai che sono riuscita a fare il lavoro che sognavo da ragazza e del nostro nuovo metodo:

“PanciaSnella”, di quanti anni mi sono serviti per studiarlo e metterlo a punto e di quanto fosse semplice da fare. I suoi occhi si sono illuminati, ha capito che forse per lei c’era veramente una speranza di un risultato. Ci salutammo così, senza aggiungere altro.

Poi un giorno è venuta a trovarmi e grazie al nostro metodo “PanciaSnella” e alla sua perseveranza  è riuscita finalmente a ritrovare la forma perfetta che cercava da tempo.

E’ possibile raggiungere un obbiettivo, basta riuscire a trovare la strada giusta e, quest’ultima,  non è mai formata da un’unica azione, ma bensì dall’insieme di più azioni finalizzate al raggiungimento di un obbiettivo comune che ti può cambiare la vita.

Se anche a te interessa ,come ad Anna, avere chiarimenti sul nostro metodo esclusivo: ”PanciaSnella” non perdere tempo, chiamaci subito allo 0575/736748. Sarò lieta di averti in istituto per valutare con TE il tuo problema e discuterne insieme.

Ti aspetto!

Simona, la tua consulente di bellezza, ideatrice del metodo PanciaSnella.

Perché le tue cosce si riempiono di cellulite? Cause e rimedi.

Il termine CELLULITE letteralmente significa infiammazione delle cellule.

In realtà non è così.

Il termine medico è PANNICOLOPATIA EDEMATO FIBROSCLEROTICA o LIPOSCLEROSI, ed è una patologia che inizia a causa di una sofferenza del microcircolo. La sofferenza avviene soprattutto nella microcircolazione periferica, quindi quella deputata dagli scambi nutritivi con i tessuti . Questo porta a un’alterazione del metabolismo del connettivo e alla compromissione della permeabilità vasale.

In pratica i vasi sanguigni fanno fuoriuscire sostanze nutritive, liquido, ossigeno e cellule di difesa nella zona interessata. Contemporaneamente questo liquido, dopo aver lasciato tutte le sostanze nutritive si carica di sostanze di rifiuto e tossine e deve essere riassorbito dalla circolazione linfatica per essere eliminato.

Se questo meccanismo non funziona più bene il liquido non viene riassorbito completamente e rimane tra le cellule ostruendo il normale svolgersi della vita del tessuto.

COME SI MANIFESTA

Inizialmente la pelle risulta essere

  • OPACA, con una tonalità spesso CIANOTICA
  • Si può avvertire un certo abbassamento della temperatura della zona
  • Alla palpazione appare la caratteristica BUCCIA D’ARANCIA.

Con il tempo il tessuto si arricchisce di:

  • NODULINI FIBROSI profondi ,
  • TELEANGECTASIE e
  • DOLENZIA spontanea o provocata da compressione.

L’avanzamento del processo porta alla comparsa di:

  • ONDULAZIONI ed AVVALLAMENTI A MATERASSO
  • PERDITA DI TONO E DI ELASTICITÀ della pelle.

CAUSE

Le cause sono numerose.

Alcune non dipendono da noi come:

  1. genetico-costituzionali
  2. ormonali:
  • l’eccesso di estrogeni e corticosteroidi favoriscono la ritenzione idrica e aumentano l’accesso di trigliceridi nell’adipocita
  • la prolattina aumenta nei periodi di stress
  • gli ormoni tiroidei, la cui diminuzione porta a un rallentamento del metabolismo dei grassi o un’imbibizione sottocute.

In particolare ricordiamo:

  1. Le abitudini di vita scorrette(sedentarietà) che portano ad accumulo di grasso e non facilitano la circolazione
  2. L’abbigliamento che se provoca costrizioni, effetto laccio
  3. Tacchi a spillo o pianelle
  4. Alimentazione:
  • Eccesso di alcool
  • Eccesso di sale
  • conservanti alimentari
  • grassi animali
  • Lo scarso uso di fibre, acqua e vitamine
  • Ingestione di troppe calorie
  1. Vizi di postura
  2. Stipsi
  3. Gravidanza
  4. Fumo
  5. Farmaci

Questi fattori agiscono peggiorando lo stato circolatorio e rendendo difficoltoso il ritorno venoso e linfatico con conseguente azione negativa sul tessuto adiposo.

Solo su queste ultime  possiamo intervenire in modo da limitare il peggiorare della situazione,

ma se adottiamo accorgimenti e buona volontà possiamo, sicuramente, riuscire a migliorare la situazione e tornare in uno stato di equilibrio eccellente.

A presto,

Simona, la tua consulente di bellezza, ideatrice del metodo PanciaSnella.